L’intensa energia del Natale

Rilascia e rinnova

Esperienze ed eventi passati irrisolti possono bloccare l’energia vitale fino a quando non vengono individuati e liberati.

Se queste situazioni passate continuano ad essere mantenute nel corpo emozionale possono influenzare il presente.

Tendiamo a investire enormi quantità di energia in queste memorie, finché spesso esse esauriscono la nostra energia e non ci permettono di creare spazio per nuove esperienze e possibilità.

Prendi l’occasione di questo periodo in cui puoi riesaminare la tua vita e le memorie, rilasciare rancori ed emozioni bloccate per consentire ad energie precedentemente intrappolate di tornare disponibili per il rinnovamento e gli obiettivi desiderati.

Rielabora, rilascia ed individua le tue intenzioni così per organizzare e programmare il nuovo anno.

Come fare per rilasciare

Puoi fare una meditazione in cui ringrazi per le esperienze passate e le lasci andare.

Queste esperienze ti hanno aiutato ad essere ciò che sei, ti hanno dato la possibilità di imparare e reagire nel modo in cui potevi farlo allora.

Esse sono nel passato ed ora, nel presente, la tua potenzialità, per esprimersi al meglio, ha bisogno delle frequenze elevate di emozioni costruttive.

Durante la meditazione puoi immaginare di essere in un laghetto di acqua limpida, immagina di bagnarti e l’acqua, a contatto del tuo corpo, scioglie, assorbe ed elimina memorie che vuoi lasciar andare.

 

Un aiuto per rinnovarti

Una grande potenzialità è nei 12 giorni che vanno dal 26 dicembre al 6 gennaio.

Un periodo dell’anno in cui in natura i ritmi sono lenti, molte piante ed animali sono in letargo.

Un periodo che favorisce l’introspezione.

La mezzanotte tra il 24 e il 25 dicembre, che precede l’inizio dei 12 giorni, è considerato il momento più santo e il vero culmine del Solstizio d’Inverno e annuncia l’ingresso dell’energia cristica nel mondo.

A Natale, si crede che le radiazioni guaritrici del Solstizio d’Inverno vengano sparse sul pianeta.

Le culture antiche hanno sempre saputo di queste energie e le rendevano a loro favorevoli.

 

L’energia della Luce e del Fuoco: dai forza ai tuoi desideri

Procuriamoci delle candele bianche belle grosse, scriviamo su un foglietto bianco le nostre intenzioni e desideri, al tempo presente come fossero già reali, ringraziamo.

Mettiamo il biglietto sotto la candela, tra la candela e la base su cui appoggia.

La notte della vigilia accendiamo la candela ed immaginiamo che la luce, la fiamma, portino in altre dimensioni i nostri desideri per poi renderli reali nella nostra vita.

Diamo forza ai nostri desideri con l’emozione della gratitudine.

Teniamo la candela accesa fino all’Epifania, quando si consuma, accendiamone un’altra.

Ogni volta che vediamo la candela accesa, ci ricordiamo di cosa sta arrivando a noi, cosa si sta manifestando.

Nella candela sono manifesti tutti gli elementi:

il fuoco (la fiamma), l’aria, l’acqua (la cera fusa), la terra (la cera e lo stoppino come elementi della natura).

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *